cozzacervia

Aspetti Qualitativi della Cozza di Cervia BIO

La Cozza di Cervia un vero prodotto biologico allevato nel nostro mare ha alcune caratteristiche sostanziali sia per quanto concerne la modalità di allevamento che organolettiche di sapore e consistenza che la rendono unica tra le produzioni di mitili a livello internazionale. A partire da dicembre 2013 la Fenice ha ottenuto la certificazione ed il marchio di prodotto biologico che garantisce la tracciabilità di filiera bio.

Allevamenti in acque marine di classe A

I nostri allevamenti a marchio Cozza di Cervia sono dislocati in acque marine accuratamente selezionate di classe A della riviera romagnola a 3 miglia dal litorale di Cervia. I controlli sulla qualità delle acque di allevamento sono eseguiti costantemente nel corso dell'anno a garanzia ulteriore della sicurezza alimentare e della genuinità dei nostri mitili.
Grazie ai molteplici controlli eseguiti, le nostre produzioni di mitili a marchio Cozza di Cervia sono sinonimo di qualità ed acquisiscono un gradevole sapore che le contraddistinguono da tutte le altre, rendendole uniche nel loro genere.

Selezione manuale

Le Cozze di Cervia vengono controllate e selezionate direttamente a bordo a mano dai nostri pescatori verificando pezzatura e consistenza a garanzia della loro qualità. Il percorso della filiera viene svolto secondo l'antica tradizione locale e grazie alla cura ed alla passione mostrata dai nostri allevatori possiamo presentare nelle tavole dei consumatori un prodotto sano , genuino e con un sapore pregiato. La Fenice mitilicoltura ha ottenuto il riconoscimento del biologico, nonchè ha avviato le pratiche per il riconoscimento IGP.

E' la Cozza a km 0

Grazie alle attività di selezione, confezionamento eseguite già a bordo dei nostri pescherecci, La Cozza di Cervia è la Cozza a km 0: così come raccolta arriva sulle nostre tavole.

L'accorciamento drastico della filiera distributiva comporta sia un controllo sostanziale sul costo finale del prodotto brandizzato  "Cozza di Cervia " sia sulla sua qualità organolettica: minor tempo per la consegna si traduce in maggior freschezza per il consumatore.

Consigliata da chef stellati

La Cozza di Cervia per i suoi aspetti organolettici e per la consistenza delle sue carni è impiegata nelle ricette dei migliori chef internazionali.


Mytilus galloprovincialis

Il mitilo mediterraneo ( Mytilus galloprovincialis ) detto comunemente Cozza, è un mollusco bivalve che vive in comunità molto numerose, su rocce o substrati resistenti e duri , a cui aderisce tramite il bisso (composto a base di cheratina che solidifica a contatto con l’acqua).

Possiede branchie a lamelle con le quali assorbe l’ossigeno per la respirazione ed ha la capacità di trattenere nello stesso momento il cibo. Infatti si nutre in prevalenza di plancton e particellato organico in sospensione.

La valva si presenta all'esterno con un colore nero ed ha minuscoli cerchi d’accrescimento concentrici e radiali in direzione della parte appuntita; la valva è composta di carbonato calcio e nella parte interna ha una colorazione madreperla ed una superficie liscia. Aprendo il mollusco vi è il mantello in cui sono racchiusi tutti gli organi interni.

Per percepire la distinzione dei sessi è sufficente vedere la colorazione del mollusco adulto: giallo crema per i maschi ed arancio per le femmine .


RICETTE TIPICHE CON CUI GUSTARE LE NOSTRE COZZE:

MISTICANZA CON BRUCIATINI DI COZZA DI CERVIA
INGREDIENTI (per 4 persone): gr.400 misticanza ( insalatine miste,songino, spinacino, rucola selvatica, radicchio cicorino) da condire con:poca acqua di cottura delle cozze,olio extravergine Colline di Romagna DOP, aceto di vino bianco Malvasia dell’Emilia IGT,pepe bianco,sale di Cervia alla Salicornia di salina. Uova, pane profumato. Sbattere le uova e passare le cozze precedentemente sgusciate nella pastella e poi nel pane, friggere in olio bollente asciugare e mettere sull’insalata stesa sul piatto. Servire con crescioncini con erbe di campo e cozze di Cervia. Gr.500 di cozza di Cervia; gr.400 di erbe sbollentate in acqua. Scalogno, aglio, peperoncino Impasto per piadina. Aprire le cozze con olio ed uno spicchio di aglio, sgusciare e conservare l’acqua di cottura. Soffriggere scalogno tritato, peperoncino e le erbe tritate, unire l’acqua di cottura delle cozze e farla assorbire ed infine aggiungere le cozze tritate grossolanamente . Stendere l’impasto della piadina e tagliare con la rotella dei quadratini di circa cm 10 per lato, farcire con erbette e cozze, chiudere i bordi schiacciando bene l’impasto con l’aiuto di una forchetta. Cuocere sulla teglia calda.
PASSATELLO ALLA GIUBAI
INGREDIENTI (per 4 persone): Passatelli: 3 uova intere, gr.150 di parmigiano grattugiato,gr.100 pane grattugiato,GR.30 di farina,noce moscata. Salsa:Kg.1 cozze, spicchio di aglio, pomodorini datterini, peperoncino,rucola, olio extravergine di oliva Colline di Romagna DOP. 1 lt.fumetto di pesce : gr.500 Ghiozzo (Paganello),ritagli e lische di pesce,sedano,carota,cipolla,pomodorini,prezzemolo,Sale dolce di Cervia. Soffriggere uno spicchio di aglio in olio, aggiungere pomodorini tagliati in 4 spicchi ed il peperoncino, ed infine le cozze, sgusciate con la loro acqua. Rompere in una terrina le uova intere , grattugiare sopra poca noce moscata, sbatterle con la forchetta aggiungere grana, pane e farina. Impastare ed amalgamare gli ingredienti e fare delle palle. Lasciare riposare. Con uno schiacciapatate schiacciare l’impasto e lasciare cadere i passatelli nel brodo in ebollizione. Cuocere i passatelli in brodo di pesce per un paio di minuti, scolare e saltare con la salsa di pomodorini e cozze. Aggiungere un filo di olio e servire con foglie di rucola tritate .
“SOR-RISO AL SAPORE DI CERVIA”
INGREDIENTI (per 4 persone): gr 280 di Riso varietà Superfino Carnaroli, gr.800 di Cozza di Cervia, Stridoli, Scalogno di Romagna IGP, prezzemolo,2 spicchi di aglio di Voghiera DOP,Olio extravergine di oliva colline di Romagna DOP,pepe,vino bianco. 1 lt.fumetto di pesce : gr.500 Ghiozzo (Paganello),ritagli e lische di pesce,sedano,carota,cipolla,pomodorini,prezzemolo,Sale dolce di Cervia. Rosolare in poco olio uno spicchio d’aglio aprire le cozze e spolverare con prezzemolo tritato. Sgusciare le cozze. Tritare lo scalogno, metterlo in una casseruola con olio e lasciare imbiondire unire gli stridoli, lavati e tagliati, appassire per alcuni minuti. Versare il riso tostare poi aggiungere il vino bianco facendolo evaporare. Iniziare la cottura unendo poco alla volta il fumetto e mescolando, a pochi minuti dal termine della cottura incorporare le cozze con la loro acqua. Mantecare con poco olio extravergine di oliva. Spolverare con pepe. Servire all’onda.
“CARBONARA ALLA COZZA DI CERVIA FUME’ ”
INGREDIENTI (per 4 persone): GR.400 di spaghetti di Gragnano, kg.2 di cozze, n.3 tuorli d’ uovo, gr.40 di pecorino e provola grattugiati,olio extravergine di oliva colline di Romagna DOP, erba cipollina, pepe bianco, sale dolce di Cervia. Per cuocere la pasta fumetto di pesce e poca acqua. Rosolare in poco olio uno spicchio d’aglio aprire le cozze e sgusciarle, poi procedere ad affumicare le cozze. Mettere i tuorli d’uovo in una boule, aggiungere un po’ di acqua delle cozze filtrata e cuocere a bagnomaria mescolando con la frusta fino ad ottenere una crema liscia. Portare ad ebollizione il fumetto e cuocere gli spaghetti per 8 minuti poi scolarli. Mettere nel sautè le cozze con un po’ della loro acqua aggiungere gli spaghetti ultimare la cottura, versare la crema di uova e saltare gli spaghetti facendo attenzione che l’uovo non si rapprenda e da ultimo spolverare con il pecorino e la provola grattugiati. Aggiungere un filo di olio a crudo impiattare e spolverare con pepe bianco, guarnire con erba cipollina.