Category: cervia, news
28 giugno 2013,
 0

Il comune di Cervia è situato sulla costa romagnola ed è caratterizzato da un litorale di 10 km. L’antica “città del sale”, il vecchio “borgo dei pescatori” e le ampie distese della secolare pineta, si sono trasformate in funzione di uno sviluppo turistico che si è realizzato dalla fine dell‘800 fino ad avere un impulso decisivo con la nascita, nel 1912, della “città giardino” di Milano Marittima, sorta ai margini della secolare pineta. Cervia con le sue località di Milano Marittima, Pinarella e Tagliata, è oggi uno dei più rinomati centri turistici italiani.

Cervia in epoca romana si chiamava Ficocle e sorgeva a circa 3 km a ponente dell’attuale città, ai limiti di un terreno paludoso. Il nome deriva probabilmente dal latino “acervi”, cumuli di sale. La leggenda vuole invece che il nome sia dovuto ad un cervo che, inseguito dai cacciatori, si sarebbe inginocchiato in richiesta di protezione davanti a San Bassano, futuro vescovo di Lodi in quel periodo di stanza a Ravenna. E’ proprio ispirandosi  a questa leggenda che lo stemma del comune raffigura un cervo inginocchiato.

Le sorti della città furono sempre strettamente legate a quelle delle sue saline, che pare risalgano all’epoca etrusca, quando il sale era un bene prezioso ed era utilizzato anche come merce di scambio al posto della  moneta. Dopo essere passata sotto il dominio dei Malatesta di Rimini e della Repubblica di Venezia la città fu proprietà della Santa Sede fino al 1859. Ed è proprio sotto il Papato che Cervia fu trasferita dall’entroterra sulla costa per fare fronte alle scarse condizioni igieniche e alla malaria. In un documento del 1697 il Papa Innocenzo XII dispone il trasferimento della città nella posizione attuale.

Di questa storia millenaria rimangono oggi testimonianza i Magazzini del Sale, la Torre San Michele e il quadrilatero del Centro Storico. Oggi Cervia, con le sue località turistiche, è la città ideale per una vacanza, presentandosi ai turisti con un ricco calendario di iniziative culturali, sportive, ecologiche e di spettacolo, legate alla storia e alla tradizione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>